Il Comitato europeo dei diritti sociali ha deciso che i Giudici di Pace italiani devono essere equiparati alla magistratura ordinaria

29.11.2016 News
Pubblichiamo, in allegato, il provvedimento del Comitato europeo dei diritti sociali del Consiglio d'Europa (ECSR) che ha stabilito il diritto alla piena equiparazione, giuridica ed economica, dei Giudici di Pace alla magistratura ordinaria. Il Comitato ha deciso che la normativa italiana è in contrasto con la Carta sociale europea, in quanto “crea un trattamento differente con riguardo alla previdenza sociale” tra i Giudici di Pace e la magistratura ordinaria. In ottemperanza a tale pronuncia, lo Stato italiano dovrà ora adeguarsi, sia ripianando il trattamento discriminante utilizzato nel passato per tali Giudici, sia conformando per il futuro la propria legislazione al principio di equivalenza tra magistratura onoraria ed ordinaria, richiesto in ambito europeo.
Indietro Archivio