sentenze di accoglimento medici specializzandi 1993-2007

23.05.2016 News
Con le sentenze di seguito pubblicate, alla conclusione di processi patrocinati dallo Studio Legale Romano, i Giudici del Tribunale di Roma e di Chieti hanno accertato il diritto alla indicizzazione annuale ed alla rideterminazione triennale, a decorrere dal 1991, della borsa di studio ai medici specializzandi nel periodo tra il 1993 e il 2007, e condannato così le Università convenute a risarcire ai medici specializzati in tale periodo somme variabili tra i 25.000 ed i 35.000 euro. Ai medici che si sono specializzati nel periodo tra il 1993 e il 2007 è stata infatti corrisposta la borsa di studio di cui al D.lgs. 257/91, "bloccata" al valore del 1992, senza l'applicazione del meccanismo di adeguamento previsto dalla vigente normativa. Il principio comunitario dell'"adeguata remunerazione" doveva essere garantito in Italia, anche mediante un meccanismo di aggiornamento delle borse di studio, comprendente la sua indicizzazione annuale per l'adeguamento al costo della vita nella misura del tasso programmato di inflazione e la sua rideterminazione triennale in funzione perequativa e di miglioramento stipendiale tabellare minimo, così come previsto dalla contrattazione collettiva relativa al personale medico dipendente del SSN.
Indietro Archivio